L'immagine raffiugura la silouette di due teste con all'interno una un foglio di carta appallotolato e l'altra l'origami del cigno

Zen Coaching

L'immagine raffiugura una pennellata di inchiostro nero

Vivere Zen

Molti di noi hanno la tendenza a pensare ansiosamente al passato o all'avvenire, invece di essere completamente attenti ai nostri atti, parole e pensieri del momento. Essere completamente presente in ogni gesto: tuttuno con la realtà nel Qui ed Ora. Questa (da oltre 2500 anni) è la lezione dello Zen.

La nostra educazione, i nostri condizionamenti e certi automatismi ci spingono ad angosciarci quando la vita é difficile e a non (sempre) assaporarla quando è piacevole. Inoltre, un flusso di pensieri intrusivi spesso ci porta altrove rispetto a dove siamo (nel passato, nel futuro), con il risultato che molte volte siamo estranei alla nostra vita. Zen Coaching è un vero addestramento attraverso il coaching e le arti meditative giapponesi come l'origami, lo shodō, il sumi-e, l'arte del the, la shojin, il kenjutsu, lo shiatsu, il dō-in, i koan... che insieme alla Via maestra dello Zen, lo Zazendō, ci introducono alla scoperta della grande mente, dei monaci zen e dei samurai: fluida, libera da attaccamento e condizionamento.
Zen Coaching è un allenamento che ci propone di governare la nostra capacità di reazione e di connetterci profondamente ai nostri sensi per vivere con una consapevolezza superiore le nostre esperienze.
Una connessione più profonda con il proprio vissuto che comprende: sensazioni, percezioni, impulsi, emozioni, pensieri, parole, azioni e relazioni. Una modalità di essere presenti nel mondo che ci consente di migliorare la nostra e altrui qualità della vita. Imparando inoltre a riconoscere e gestire le cause di ansia, stress, attacchi di panico, emozioni negative ed in generale delle disarmonie psicofisiche.

La maggior parte dei pensieri negativi deriva dalla critica che il soggetto fa a se stesso per il disagio di non sentirsi ok per un motivo o per l'altro. Non è obbligatorio sentirsi sempre ok attenzione, ma, in questo modo ai pensieri negativi (primari) che alimentano i disagi emotivi, spesso si aggiungono ulteriori pensieri improduttivi (secondari) su di sé. Questo meccanismo di autoaccusa e autobiasimo genera una spirale di scenari negativi che portano all'autosabotaggio fino al ruminio depressivo. La persona si pone così in una condizione di nemica di se stessa, anziché di alleata di se stessa.

L'immagine raffiugura una linea di inchiostro nero tracciata con energia

Agire con lucidità su questa sfera del pensiero permette di affamare i pensieri limitanti alimentando invece quelli potenzianti favorendo uno stile di vita in linea al proprio ben-essere; grazie alla facoltà importantissima di padronanza dei propri contenuti mentali e degli stili abituali di pensiero (capacità di automonitoraggio e metacognizione) che si traduce in maggiori possibilità di esplorazione, espressione e cambiamento di tali contenuti. Precisando che imparare a vivere i principi dello Zen nella vita quotidiana richiede un addestramento globale che si attua: con il corpo, con la mente e con il cuore.
Per questo Zen Coaching è un'arte di vita che si acquisisce con pazienza, coerenza e impegno.

Zen Coaching non è una terapia sostitutiva in caso di patologie psichiatriche ma può coadiuvare la cura prescritta dal medico.
L'immagine raffigura una semplice macchia di inchiostro nero